Mobile e App

Cosa c’è di nuovo in iOS 14/ iPadOS 14

Apple ha presentato iOS 14 e iPad OS 14 durante l’edizione 2020 del WWDC. Queste sono le 11 novità principali e i dispositivi compatibili con l'update


Come da tradizione, Apple ha presentato iOS 14 e iPad OS 14 durante l’edizione 2020 del WWDC, la conferenza per sviluppatori che si tiene ogni anno a giugno. Dopo tre mesi di beta, le prime versioni definitive dei nuovi sistemi operativi mobile della mela sono state rilasciate il 16 settembre 2020

Sebbene la base sia la stessa, per completezza si parla di due sistemi operativi distinti: iOS 14, installabile su iPhone, e iPadOS 14, disponibile per iPad.
Nonostante i due sistemi operativi condividano quasi tutte le funzionalità e si presentino come molto simili, dal 2019 Apple ha scelto di separare (anche nella nomenclatura) la versione per iPad, che si distingue per alcune funzioni aggiuntive orientate all’utilizzo desktop del tablet.

Ad oggi, Apple ha già rilasciato tre minor release, che raffinano l’esperienza utente su iPhone e iPad: le versione attuali, quindi, sono iOS 14.3 e iPadOS 14.3.

 

Adozione iOS 14 / iPadOS 14

L’adozione di iOS 14 e iPadOS 14 è stata particolarmente rapida, perfino più del solito: secondo l’ultimo report pubblicato da Apple, datato 15 dicembre, iOS 14 è già stato installato sul 72% di tutti gli iPhone attivi, con un picco dell’81% di adozione se guardiamo solo i modelli rilasciati negli ultimi 4 anni. Come termine di paragone, iOS 13 raggiunse il 70% di adozione nel febbraio 2020.

iOS 14 devices updateCifre simili (seppur leggermente più basse) per iPadOS 14, che risulta installato sul 61% di tutti gli iPad e che tocca un’adozione del 75% nei tablet Apple rilasciati negli ultimi 4 anni.

 

Principali novità iOS 14 / iPadOS 14

Probabilmente la più grande novità di iOS 14 e iPad OS 14 è il redesign della Home, che porta un cambiamento iconico nell’interfaccia dei sistemi operativi mobile della mela.

Sin dalla nascita di iPhone e iPad, gli utenti sono sempre stati abituati a trovare nella homescreen delle griglie di icone, che spesso si ripetevano per pagine e pagine. iOS 14, invece, introduce due elementi che cambiano drasticamente la user experience: i Widget nella Home e la Libreria app

Queste due novità, insieme a tanti altri piccoli cambiamenti estetici, introducono dei cambiamenti radicali nell’aspetto di iPhone e iPad, che adesso possono apparire più vari e colorati, oltre a mostrare utili  informazioni contestuali direttamente nella Home.

Vediamo quindi in dettaglio cosa cambia nei widget e quali sono le principali novità di iOS 14 e iPadOS 14.

1. Widget

iOS14 widget

 

I widget non sono una novità assoluta su iOS, ma fino alla versione precedente dei sistemi operativi erano disponibili esclusivamente nella schermata Oggi, accessibile scorrendo a sinistra nelle Home.

Il concetto di base rimane lo stesso, presente da anni anche su Android: si tratta di componenti grafici collegati ad un’app, che mostrano a colpo d’occhio delle informazioni utili o permettono di eseguire azioni rapide, il tutto senza dover lanciare l’applicazione stessa.

Con iOS 14, i widget cambiano nel design, tendenzialmente più gradevole e con una migliore gestione degli spazi (grazie ai layout realizzati con SwiftUI) e, soprattutto, possono essere aggiunti alla Home.

aggiungere widget a homescreen su iOS14


A differenza di Android, dove i widget sono liberamente ridimensionabili, su iOS questi componenti possono assumere solo dimensioni ben definite. Utilizzando come unità di misura lo spazio occupato delle icone, i Widget possono assumere solo i seguenti formati (altezza x larghezza):

  • 2 x 2
  • 2 x 4
  • 4 x 4

sport iOS14

 

Ogni applicazione può fornire un qualsiasi numero di widget; inoltre, i widget possono essere raggruppati in Raccolte: trascinando un widget su un altro con le stesse dimensioni, questi verranno sovrapposti e l’utente potrà scorrere tra i vari widget.

Infine, a questi si aggiunge la Raccolta Smart, ossia una raccolta automatica dove i widget mostrati cambiano automaticamente a seconda dell’ora del giorno e delle abitudini dell’utente.

raccolta smart iOS14

Attualmente, i Widget possono essere aggiunti in Home solo su iOS: al contrario, su iPadOS sono disponibili solo nella schermata Oggi, che però può essere fissata alla sinistra della prima schermata Home.

2. Libreria App

Con la Libreria App, Apple introduce per la prima volta un concetto molto simile al Drawer delle applicazioni presente da anni su Android: si tratta di uno spazio in cui vengono conservate tutte le applicazioni installate sul telefono, che non devono più essere mostrate necessariamente sulla Home.

La Libreria App è presente solo su iOS 14 (e non su iPadOS14), è raggiungibile scorrendo a destra tra le schermate Home e permette di raccogliere in un’unica schermata tutte le app, che vengono raggruppate a seconda della tipologia; tale raggruppamento è automatico e non è modificabile dall’utente.

 

libreria app

 

In tutte le cartelle, iOS evidenzia le applicazioni più utilizzate; inoltre, in cima alla Libreria App troviamo due cartelle smart, che mostrano le app installate più recentemente e i Suggerimenti, ossia app basate sulle nostre abitudini di utilizzo. 

3. Nuova notifica di chiamata

Sebbene sia solo un piccolo cambiamento estetico, tra le novità più attese dagli utenti c’era la nuova notifica per la chiamata

Fino ad iOS 13, quando si riceveva una telefonata, l’interfaccia a tutto schermo bloccava qualsiasi azione l’utente stesse eseguendo. 

notifica di chiamata iOS14

Immagine via MacStories

Con iOS 14, la notifica di chiamata si presenta come un piccolo banner in alto: oltre a rispondere o rifiutare, è possibile eseguire uno swipe verso l’alto per nascondere la notifica senza rifiutare la chiamata (cosa che non era possibile fare fino ad iOS 13).

4. Picture in picture

Come già visto su macOS, adesso anche iOS e iPadOS supportano il Picture in Picture, ossia la possibilità di continuare a guardare un video (o una chiamata FaceTime) in una finestra rimpicciolita e ridimensionabile, che si sovrappone al resto dell’interfaccia e permette all’utente di usare anche altre app.

picture in picture iOS14

5. Messaggi

iOS 14 e iPadOS 14 introducono parecchie novità per l’app Messaggi, che è il client per gli SMS ma, soprattutto, permette di comunicare tra dispositivi Apple grazie al protocollo iMessage.

Le novità più importanti sono:

  • Conversazioni in evidenza: è possibile fissare in alto fino a nove conversazioni importanti, per trovarle sempre al volo;
  • Foto di gruppo: è possibile impostare un’immagine per un gruppo, scegliendo tra una foto, un’emoji o una Memoji;
  • Menzioni: è possibile indirizzare un messaggio ad una persona specifica, digitandone il nome (che viene visualizzato in grassetto);
  • Risposte dirette: è possibile rispondere direttamente ad un messaggio in una conversazione di gruppo, generando un thread separato;
  • Novità per Memoji: nuove personalizzazioni per le Memoji, ossia gli adesivi personalizzabili con il proprio volto. Con iOS 14 arrivano nuove aconciature e copricapi, mascherine e la possibilità di personalizzare le fasce d’età. 

 

memoji iOS14

 

6. Nuova app Traduci

traduttore iOS14

 

Con iOS 14 debutta una nuova applicazione chiamata Traduci: come si intuisce facilmente, si tratta di un traduttore automatico, che supporta 11 lingue (che possono essere scaricate in locale per utilizzare il traduttore anche offline).

 

Tra le funzioni utili per quando si viaggia all’estero, c’è la modalità conversazione che supporta l’input vocale (immagine in alto), e la modalità attenzione, che mette in evidenza il testo per attirare l’attenzione (utile per chiedere informazioni).

traduttore iOS14

7. Novità Siri

Con iOS 14 Siri presenta una nuova interfaccia compatta: esattamente come già visto per le notifiche delle chiamate, adesso l’applicazione non occupa più l’intera schermata, ma solo una porzione di schermo in alto, che permette di continuare ad utilizzare altre app.

Inoltre, con iOS 14 è possibile inviare un messaggio vocale direttamente da Siri.

 

8. Novità Safari

Oltre ad un netto miglioramento delle performance, il browser di Apple riceve due importanti novità con iOS 14:

  • avviso su password non sicure: compilando un campo password, se la password in questione risulta presente in un database di password trapelate, Safari suggerisce di cambiare la password;
  • resoconto sulla privacy: cliccando sull’icona AA (alla sinistra della barra di navigazione) è possibile visualizzare il proprio Resoconto sulla privacy. Si tratta di una schermata riassuntiva che mostra i tracker bloccati da Safari, con particolare attenzione ai siti da cui provengono le richieste e la tipologia di tracker bloccati.

resoconto privacy iOS14

9. Chiavi dell’auto digitali

Una novità molto interessante (seppur attualmente limitata) è la possibilità di utilizzare il proprio iPhone con iOS 14 come una chiave digitale con cui aprire l’automobile.

Attualmente sono pochissimi i veicoli che supportano la funzione (solo alcuni modelli di BMW prodotti nel 2020), ma è probabile che nel futuro ci saranno sempre più auto che supportano le chiavi digitali di Apple.

Oltre alla possibilità di sbloccare la serratura e avviare l’auto, una delle peculiarità di questa funzione è la possibilità di “prestare” le chiavi, generando una copia (anche con limitazioni) inviabile facilmente tramite Messaggi.

chiavi auto iOS14

 

10. App Clip

app clip iOS14

Per gli sviluppatori, una delle novità più importanti di iOS 14 è App Clip: si tratta di una nuova modalità di utilizzare le applicazioni, senza doverle scaricare.

Le App Clip sono porzioni di app, ossia software in versione semplificata, estremamente leggeri ed utili per eseguire azioni al volo senza attendere il download: ad esempio per noleggiare un monopattino elettrico o ordinare un caffè, il tutto senza aver installato l’app necessaria.

Le App Clip possono essere avviate toccando con l’iPhone un tag NFC, ma anche inquadrando un codice QR oppure aprendo un link in Messaggi, Safari o Mappe. In tutti i casi, viene avviata una porzione di applicazione che permette all’utente di eseguire l’azione richiesta, senza scaricare l’intero software.

Una volta eseguita la Clip, sullo smartphone non rimane traccia dell’applicazione.

11. Privacy

Apple continua a fare della privacy uno dei suoi cavalli di battaglia e con iOS 14 arrivano tante novità interessanti per la riservatezza dei propri dati personali.


Tra le novità più interessanti in merito alla privacy, troviamo:

  • Informazioni sulla privacy in App Store: per ogni applicazione su App Store, adesso è possibile visualizzare come viene gestita la privacy. In particolare, è possibile controllare quali dati vengono utilizzati per il tracciamento dell’utente e a quali dati ha accesso l’applicazione;
  • Indicatore di registrazione: con iOS 14, ogni volta che un’applicazione utilizza il microfono o la fotocamera, si accende un piccolo indicatore nella barra di stato;

    privacy iOS14
  • Posizione approssimativa: quando un’applicazione richiede l’accesso alla posizione, è possibile non condividere la propria posizione esatta ma una posizione indicativa. Si tratta di una funzione utile per i software che offrono servizi basati su informazioni locali ma che non necessitano di conoscere l’esatta posizione dell’utente, come ad esempio le previsioni meteo;

    accesso posizione iOS14
  • Accesso alla rete locale: con iOS 14, prima di accedere alla rete locale per comunicare con WiFi o Bluetooth, le app devono chiedere il permesso all’utente;
  • Accesso limitato alle foto: quando un’applicazione richiede accesso alla libreria fotografica, è possibile scegliere se consentire all’app in questione di accedere a tutte le foto o solo ad alcuni elementi selezionati;
  • Accesso alla clipboard: ogni volta che un’applicazione accede alla clipboard per incollare del testo, l’utente visualizza una piccola notifica in alto che lo avvisa. Durante la fase beta di iOS 14, questa funzionalità ha causato qualche problema a TikTok (e altre app), che accedevano continuamente (e senza motivo apparente) alla clipboard;
  • Controllo automatico delle password non sicure: come già visto su Safari, ogni volta che l’utente inserisce una password (anche in app di terze parti), iOS lo avvisa se la password in questione è apparsa in un data breach e andrebbe sostituita;
  • Richiesta tracciamento attività: con iOS 14, l’utente può scegliere di bloccare completamente qualsiasi richiesta di tracciamento tra app e siti web.

    Si tratta di una grande novità in termini di privacy: disabilitando il tracciamento, gli identificativi univoci che venivano utilizzati per tracciare l’attività dell’utente e identificarlo tra le varie app e i siti che visita, non saranno più utilizzabili.


    facebook tracking iOS14

    L’utilizzo di un sistema di tracciamento permette alle aziende di implementare funzioni utili (come ad esempio ritrovare il proprio carrello su un sito web di shopping), ma viene anche utilizzato per fornire pubblicità targettizzata.
    Proprio per questo, negli ultimi giorni è in corso un’importante disputa tra Apple e Facebook.

 

Dispositivi compatibili

Di seguito l’elenco di tutti gli iPhone e iPad compatibili con iOS 14 e iPadOS 14:

iPhone compatibili

  • iPhone 11 Pro Max
  • iPhone 11 Pro
  • iPhone 11
  • iPhone XS Max
  • iPhone XS
  • iPhone XR
  • iPhone X
  • iPhone 8 Plus
  • iPhone 8
  • iPhone 7 Plus
  • iPhone 7
  • iPhone SE
  • iPhone 6s Plus
  • iPhone 6s
  • iPod touch (7a gen)

iPad Compatibili

  • iPad Pro 12,9″
  • iPad Pro 11″
  • iPad Pro 10,5″
  • iPad Pro 9,7″
  • iPad (6a gen.)
  • iPad (5a gen.)
  • iPad mini (5a gen.)
  • iPad mini 4
  • iPad Air (3a gen.)
  • iPad Air 2

Ti possono interessare anche: 

Similar posts