Software Development & Testing

Device Compatibility Test: l'importanza quando si sviluppa un'app

Un'app ha bisogno di primeggiare in diversi fattori per farsi notare nel mercato. Senza dubbio, uno dei fattori essenziali è la compatibilità con un mercato estremamente frammentato di device, OS e browser. Per questo, noi consigliamo di inserire un test di questo tipo prima del lancio di una app. 


Non solo siamo immersi a tutti gli effetti nell'era di Internet e siamo pervasi dal suo utilizzo in tutti gli aspetti della nostra vita quotidiana, ma i miliardi di utenti che navigano sul web lo fanno attraverso un ampio range di dispositivi. Consideriamo ad esempio quelli mobili: hanno raggiunto i 14 miliardi nel 2020 ed entro l'anno 2023, secondo Statista, il numero dei dispositivi mobili nel mondo potrebbe toccare i 16 miliardi. Intanto, anche le cifre sui browser sono decollate nel tempo. In questo contesto, è fondamentale rendere un sito o una app compatibili con differenti browser e dispositivi, permettendo al tuo prodotto intangibile di ottenere la massima trazione. 

Per questo motivo, il compatibility test è di importanza fondamentale. Non solo determina se l'app funzionerà, ma assicura anche la compatibilità dell'app con diversi device e browser. Infatti, chiamarlo Device compatibility testing è riduttivo: è un test di compatibilità su combinazioni di sistema operativo, browser e device. Se stai cercando qualcuno che svolge test di compatibilità sei finito sul posto giusto: AppQuality offre compatibility testing svolti da utenti reali con i loro dispositivi reali. In questo articolo ti diciamo la nostra sull'importanza del device compatibility testing.

Importanza del Device Compatibility Testing

Devi verificare la compatibilità della tua app o sito su diversi dispositivi e browser perché gli utenti moderni sono esposti a una ampia gamma di dispositivi. Gli utenti finali non perderanno un minuto a passare alla concorrenza, se non riusciranno ad utilizzare nel modo appropriato il tuo prodotto sul loro dispositivo. In più, un sito non curato nella sua UX può causare un danno reputazionale al brand. Questo avviene se il sito o l'app non riescono a funzionare su dispositivi comuni con vari requisiti di feature, software e hardware. Gli sviluppatori, come magari nel tuo caso, non possono permettersi di tralasciare la varietà di dispositivi emergenti sul mercato, ma devono invece concentrarsi sulla rilevanza del prodotto digitale in un ambiente multi-device.

Benefici del Device Compatibility Testing

Vediamo alcuni dei principali vantaggi nel testare la compatibilità di app e siti per combinazioni di dispositivi, browser e OS. 

 

Migliora il processo di Software Development

Il bello del device compatibility testing è la valutazione dei problemi nel software durante il processo di sviluppo stesso, che aiuta a validare la stabilità e l'usabilità di una applicazione su diverse piattaforme e dispositivi. Allo stesso tempo, prepara la strada per analizzare i difetti nel processo di sviluppo con i feedback ottenuti nel processo di test. Insomma: permette di migliorare l'intero processo di software development.

Determina il potenziale dell'App

Il Device compatibility testing aiuta a determinare il vero potenziale dell'app. Puoi pensarlo come un assessment che prevede l'efficienza della tua app su differenti dispositivi. In più, aiuta a rendere possibile il funzionamento dell'app su combinazioni di sistemi operativi, smartphone, tablet e desktop. Infine, è inevitabile che l'app sia una vetrina per mostrare il tuo potenziale di business ai tuoi consumatori. La responsività della tua vetrina attrarrà l'attenzione dei consumatori e porterà più traffico all'app. Più traffico all'app significa più fatturato, che è quindi determinato dall'esperienza degli utenti reali e decide l'esito delle vendite nell'arena digitale.

Batte la concorrenza

Il mondo digitale è aperto a chiunque voglia potenziare il suo business, e come risultato negli ultimi anni la competizione è aumentata esponenzialmente. Eppure molte aziende non colgono appieno l'opportunità offerta dal digitale perché falliscono nel rappresentare il loro vero valore. Sicuramente influisce il fatto che prima era meno popolare svolgere test di compatibilità. Da quando le aziende sono più consapevoli della loro concorrenza, fanno del loro meglio per spiccare tra tutti, ed è proprio il device compatibility testing ad essergli di enorme aiuto. Come menzionavo prima, una app responsiva che funziona bene su diverse piattaforme è sempre preferibile per gli utenti

 

Identifica e corregge i problemi prima della release

È sempre una buona idea correggere i problemi di compatibilità prima del rilascio perché minimizza i costi totali di sviluppo dell'app. Per fortuna hai la possibilità di identificarli e correggerli prima del lancio grazie, neanche a dirlo, al device compatibility test. 

 

Coinvolge dispositivi reali in fase di test

Il Device compatibility test può essere svolto con utenti reali e i loro dispositivi reali, che assicura il funzionamento del prodotto digitale in ambiente realistico e multi-piattaforma. Noi, ad esempio, selezioniamo per il test i dispositivi più venduti e i browser più diffusi sul mercato e coinvolgiamo gli utenti reali (con i loro dispositivi reali) dalla nostra community mondiale. È un tipo di Bug Hunting che verifica che l'app o il sito funzioni correttamente su una specifica lista di combinazioni di OS, device e browser. Alcuni professionisti utilizzano automatizzazioni per simulare combinazioni di questo tipo, ma questo ha dei lati negativi ed è sempre raccomandabile comprendere gli scenari d'uso reali. 

 

Quanto costa non svolgere il Device Compatibility Test

Non ci sconvolge più sentire che la Customer Experience è l'elemento principale per utilizzare o eliminare una app dal nostro smartphone. In altre parole, le aziende possono perdere la loro posizione sul mercato se il loro prodotto digitale non offre una customer experience in linea con le aspettative dell'utente reale. Uno degli elementi che spiccano è la perfetta fluidità di utilizzo del prodotto su diverse piattaforme, inclusi browser, dispositivi e sistemi operativi. Ci sono delle problematiche che vengono a galla quando un'azienda lancia un'app senza prima averla sottoposta al device compatibility test:

  • Secondo i cicli di test diretti da Federal CrowdSource Mobile Testing Program, ogni applicazione mobile funziona bene con un certo contenuto, dimensioni, funzionalità, funzioni e navigazione. Tuttavia, quando un'azienda lancia un prodotto senza svolgere un device compatibility test, questi aspetti rimangono completamente scoperti su numerosi dispositivi.
  • Se la tua app non viene testata sulla combinazione che ho descritto, i problemi salteranno fuori quando ormai l'app avrà già raggiunto l'app store. Gli utenti inizieranno a lamentarsi delle problematiche legate alla User Experience, alla performance, alla navigazione sull'app, all'interfaccia grafica e così via.
  • Nella peggiore delle ipotesi, l'assenza di un device compatibility test può influenzare negativamente il funzionamento dell'applicazione. Alcune funzioni principali dell'app potrebbero smettere di funzionare in un nuovo ambiente operativo.
  • Infine, visto che la maggior parte dei problemi di compatibilità vengono identificati da feedback, il team si troverà ad affrontarli una volta che l'app è stata già rilasciata. A quel punto, risolvere le problematiche porterà costi più alti e un ulteriore impiego di risorse.

Ultime considerazioni

Un'app ha bisogno di primeggiare in diversi fattori per farsi notare nel mercato. Senza dubbio, uno dei fattori essenziali è la compatibilità con un mercato estremamente frammentato di device, OS e browser. Per questo, noi consigliamo di inserire un test di questo tipo prima del lancio di una app. 

Similar posts